Usi e consuetudini

Gli usi sono originati dalla ripetizione generale, uniforme e costante di comportamenti adottati nella convinzione di ottemperare ad una norma giuridica obbligatoria. Il richiamo agli usi ed alle consuetudini è ammesso per le materie non regolate dalla legge o nel caso la legge li richiami espressamente.

La Camera di commercio provvede alla raccolta, alla revisione e alla pubblicazione degli usi locali. La "Raccolta Provinciale degli Usi" viene aggiornata periodicamente da una Commissione che la redige e la sottopone alla Giunta Camerale, per l'approvazione definitiva.

A chi interessa

A chiunque voglia consultare la Raccolta: privati, imprese, autorità giudiziaria.

Che cosa fare

La Raccolta Provinciale degli Usi (edizione 2002), approvata con deliberazione di Giunta n. 53/2003, è liberamente consultabile online.

Normativa

  • Artt. 8 e 9 delle Disposizioni sulla Legge in generale - rd 2011/1934.
  • RD 20 settembre 1934, n. 2011 - Approvazione del testo unico delle leggi sui Consigli provinciali dell'economia corporativa e sugli Uffici provinciali dell'economia corporativa.
  • D.lgs. CPS 27 gennaio 1947 , n. 152 - Nuove norme per la raccolta degli usi generali del commercio (pdf).
  • Legge 13 marzo 1950, n. 115 - Modificazioni del DLgs 27 gennaio 1947, n. 152, concernente norme per la raccolta degli usi generali del commercio.
  • Circolare Ministeriale n. 1695/c del 1964.
Ultima modifica: Lunedì 2 Novembre 2020