Registro regionale delle persone giuridiche private

Cosa è

La Camera di Commercio assicura la tenuta del Registro regionale delle Persone Giuridiche Private, attraverso:

  1. l’iscrizione dei decreti del Presidente della Giunta di Regione Lombardia con i quali sia stato disposto il riconoscimento delle persone giuridiche private o approvate le modifiche allo statuto o dell’atto costitutivo;
  2. l’iscrizione, su domanda degli interessati, degli atti o fatti che non richiedono istruttoria regionale (cosiddette “modifiche semplici”):
    - trasferimento della sede legale ed istituzione di sedi secondarie;
    - sostituzione degli amministratori, con indicazione di quelli ai quali è attribuita la rappresentanza;
    - cognome e nome dei liquidatori;
    - ogni altro atto o fatto la cui iscrizione sia espressamente prevista da norme di legge o regolamento;
  3. il rilascio di visure e certificati sulla base delle risultanze del Registro.

A chi interessa

Le associazioni, le fondazioni e le altre istituzioni di carattere privato, che operano nelle materie attribuite alla competenza delle regioni e le cui finalità si esauriscono nel territorio lombardo, acquistano la personalità giuridica mediante il riconoscimento determinato dall’iscrizione nel Registro regionale delle Persone Giuridiche Private.

Cosa fare

Iscrizioni e modificazioni statuto/atto costitutivo

Per l’acquisto della personalità giuridica occorre presentare agli uffici regionali apposita domanda, indirizzata al Presidente della Giunta Regionale, sottoscritta dal legale rappresentante e corredata dalla documentazione necessaria.
Per le informazioni di dettaglio si rimanda all’apposita sezione (Registro Regionale Persone Giuridiche Private) del sito Regione Lombardia.

Modifiche semplici

Per l’iscrizione delle cosidette “modifiche semplici” occorre presentare apposita pratica telematica utilizzando il modello R eventualmente corredato dal modello Intercalare P (in caso di iscrizione/modifica/cessazione delle cariche degli amministratori/liquidatori) o dal modello UL (in caso di apertura/modifica/cessazione di unità locale/sede secondaria).
Ai modelli devono essere allegati le copie dei documenti che riguardano le modifiche che si intendono comunicare (es. verbali consiglio amministrazione ecc.)
I modelli dovranno essere sottoscritti digitalmente dagli obbligati.
Nel caso di mancanza di firma digitale degli obbligati è possibile utilizzare la procura allegando copia del documento di identità dei soggetti interessati.

Costi

euro 10,00 per diritti di segreteria;
euro 16,00 per imposta di bollo (salvo i casi di esenzione previsti dalla normativa in materia)

Ultima modifica: Mercoledì 16 Ottobre 2019