Registro protesti

Che cosa è

È il registro nel quale le Camere di commercio pubblicano mensilmente i protesti levati nel territorio di competenza relativi al mancato pagamento di assegni (bancari e postali), cambiali accettate e vaglia cambiari.

Tempistica

Il 1º giorno di ogni mese i Pubblici Ufficiali abilitati a levare protesti (pdf) trasmettono alle Camere di commercio l'elenco dei protesti levati fino al 26 del mese precedente, comprendendovi quelli effettuati dal 27º all'ultimo giorno del mese antecedente. Le camere di commercio provvedono all'iscrizione dei protesti nel registro nei 10 giorni successivi alla ricezione degli elenchi. I pubblici ufficiali trasmettono alle camere di commercio anche gli elenchi dei protesti per mancata accettazione di cambiali. Tali elenchi vengono utilizzati esclusivamente a fini statistici. La notizia di ciascun protesto è conservata nel Registro per 5 anni dalla data di registrazione sempre che, nel frattempo, non ne venga disposta la cancellazione da parte del dirigente dell'ufficio Registro protesti o la sospensione da parte del Tribunale competente.

Identificazione del debitore

Dal 29 dicembre 2002 sull'effetto cambiario devono essere indicati anche il luogo e la data di nascita o il codice fiscale del debitore ("emittente" in caso di vaglia cambiario e "trattario" nel caso di cambiale). Tale norma è stata introdotta per i casi di omonimia. Il Ministero delle attività produttive ha fornito indicazioni al riguardo con circolare 14 febbraio 2003, n. 3557/C (pdf).

Come accedere alle notizie sui protesti

Chi vuole verificare l'esistenza o l'inesistenza di protesti a carico di un determinato nominativo (persona fisica, impresa, ecc.) può accedere al registro informatico tramite l'ufficio Protesti camerale. Il costo per la ricerca di ogni nominativo anche con esito negativo è di:

  • 2,00 euro per il rilascio di visura;
  • 5,00 euro per il rilascio di certificato (oltre al costo dell'imposta di bollo se dovuta).

Elenchi protesti su Cd-Rom

Info

Che cosa sono

Gli elenchi protesti su Cd-Rom sono estratti dal Registro informatico dei Protesti, a cadenza fissa (una volta al mese), e contengono le iscrizioni effettuate nella provincia nel mese precedente.

Vengono estratti in formato Excel e ogni file è composto da:

  • una copertina all’interno della quale sono inserite informazioni riguardanti la provincia, il periodo estratto, la data di estrazione e le limitazioni all’utilizzo dei dati;
  • uno o più fogli dati contenenti le informazioni riguardanti i protesti.

Gli elenchi mensili vengono inviati direttamente dalla società Infocamere (Consorzio Informatico delle Camere di commercio) per conto della stessa Camera di Bergamo.

Costi

Quanto costa

L'elenco integrale provinciale mensile per la fascia di Bergamo costa 114,00 euro (l’abbonamento annuale prevede il pagamento di sole 10 mensilità).

È inoltre possibile richiedere:

  • Elenco integrale nazionale mensile: 3.409,00 euro;
  • Elenco per parametri: 114,00 euro quota fissa per richiesta + 0,09 euro per ogni posizione estratta.

Per informazioni ulteriori informazioni contattare il Registro protesti.

Il registro può essere consultato anche online tramite Telemaco, sia per effettuare ricerche che per richiedere visure.

Contatti

Registro protesti

Unità organizzativa
Registro protesti
Responsabile
Elena Maffi
Indirizzo
largo Belotti, 16 - Bergamo (piano terra)
CAP
24121
Telefono
0354225316
Email
protesti@bg.camcom.it
PEC
cciaa.bergamo@bg.legalmail.camcom.it
Orari

L’ufficio riceve solo su appuntamento da richiedere scrivendo a protesti@bg.camcom.it.

Verifica sempre possibili VARIAZIONI DI ORARIO O CHIUSURE STRAORDINARIE DELL'ENTE.

Note

Attività: gestisce il registro informatico dei protesti levati nel territorio di Bergamo.

Attività sul sito: Registro protesti

Ultima modifica: Lunedì 27 Aprile 2020