Internazionalizzazione

Info su estero

Giovedì 30 Maggio 2019

Quinta edizione di “InBuyer”

La Camera di commercio di Bergamo e il sistema camerale lombardo, in collaborazione con Promos Italia e Regione Lombardia, promuovono la quinta edizione del progetto Incoming Buyer 2019.

L’iniziativa offre la possibilità alle imprese lombarde di partecipare a incontri b2b con qualificati buyer internazionali appositamente selezionati, disponendo di un’agenda di appuntamenti individuali finalizzati alla presentazione della propria azienda e dei propri prodotti o servizi.

InBuyer ha coinvolto 2.500 imprese lombarde e dato vita a 15.000 incontri b2b, il 75% dei quali è stato valutato di successo. Solo nell'ultimo anno, 500 aziende hanno incontrato buyer internazionali, generando complessivamente 600 accordi commerciali e oltre 140 nuovi ordini.

A Bergamo si terranno tre tappe importanti:

La partecipazione è gratuita.

Le imprese sono invitate a iscriversi con sollecitudine agli incontri organizzati dalla Camera di commercio di Bergamo per i settori “Alimentare”, “Cosmetica, packaging e labelling” e “Costruzione ed edilizia”. Per i restanti settori l’iscrizione dovrà avvenire presso le Camere che organizzano gli eventi. È possibile partecipare agli incontri B2B tenuti fuori provincia (calendario pdf), ma non per i settori organizzati dalla Camera di commercio di Bergamo.

Come ci si iscrive? L’impresa propone la propria candidatura compilando un profilo aziendale.

Le adesioni verranno gestite in ordine cronologico dando priorità alle imprese appartenenti alla Camera di commercio che ospita l'iniziativa. Le iscrizioni rimarranno aperte fino al raggiungimento di un numero massimo di 35 imprese per giornata. Ulteriori richieste verranno gestite in lista d'attesa e potranno essere ammesse qualora si verificassero cancellazioni.

Attenzione: gli incontri d’affari si terranno in lingua inglese e non è previsto il servizio di interpretariato. Occorre possedere adeguato materiale promozionale in lingua straniera come sito web, listino prezzi, presentazioni, cataloghi, ecc.

Per ulteriori informazioni:
Sportello Lombardiapoint
tel. 035.4225.259 / 289
lombardiapoint.bergamo@bg.camcom.it

Ultima modifica: Venerdì 18 Ottobre 2019
Venerdì 11 Ottobre 2019

Corso per l'ottenimento della qualifica AEO

L’esposizione internazionale assunta ormai da molte imprese, sia nella fase di approvvigionamento sia nel collocamento del prodotto su mercati esteri, rende la fase doganale di una transazione un suo momento cruciale, per una corretta conformità normativa dell’azienda e un pieno sfruttamento delle legittime opportunità in termini di riduzione dell’impatto erariale e di velocità delle spedizioni.

Le autorità doganali a livello mondiale hanno deciso di rimodellare il rapporto con l’azienda verso un concetto di partenariato. In cambio di una certificazione gratuita di affidabilità da parte dell’Agenzia delle Dogane l’impresa ottiene la riduzione dei controlli doganali, l’accesso facilitato alle semplificazioni doganali, l’abbattimento delle garanzie dovute, un canale prioritario rispetto alle altre aziende.

Che si tratti di importatori o esportatori, lo status di AEO (Authorized Economic Operator) si tradurrà in un processo doganale semplificato: dogane più veloci e ritardi minimi dovuti a controlli, verifiche ripetitive, ecc. Unioncamere Lombardia e Regione Lombardia organizzano il secondo corso webinar in materia doganale riconosciuto dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per l'ottenimento della qualifica professionale di responsabile delle questioni doganali ai fini AEO.

Il corso è gratuito e le iscrizioni devono essere effettuate entro il 31 ottobre 2019 con le modalità indicate nella pagina dedicata sul sito Lombardiapoint.

 

Ultima modifica: Venerdì 11 Ottobre 2019
Giovedì 30 Maggio 2019

Convex 2019, fiera dell’Oil & Gas a Giacarta (Indonesia)

ICE-Agenzia, in collaborazione con l'ente fiera Pt Dyandra Promosindo, curerà la partecipazione delle aziende italiane alla 43a edizione della fiera "IPA Convention and Exhibition (Convex) 2019". La manifestazione si terrà a Giacarta dal 4 al 6 settembre 2019 ed è rivolta alle aziende del settore Oil & Gas.

Le aziende italiane iscritte attraverso l’ufficio ICE di Giacarta potranno inoltre beneficiare dell’assistenza gratuita in tutte le fasi dell'adesione e sarà anche applicato uno sconto sull'eventuale acquisto di servizi ICE di marketing diretto, accompagnamento e informazione commerciale, ad esempio ricerca e individuazione di partner/buyers/distributori, l’organizzazione di incontri b2b, la pubblicizzazione della presenza in fiera su stampa e media, ecc.

Per partecipare è necessario compilare il modulo di domanda (application & contract form) e trasmetterlo a giacarta@ice.it. Maggiori informazioni sui costi e sulle modalità di partecipazione si trovano nella documentazione allegata.

Ultima modifica: Giovedì 30 Maggio 2019
Mercoledì 22 Maggio 2019

Collaborazione con Amazon per la promozione del commercio elettronico del Made in Italy

L’Agenzia per la promozione all'estero delle imprese italiane - ICE -  ha stretto un accordo con Amazon per il sostegno all’export digitale italiano attraverso la promozione di prodotti Made in Italy sul marketplace negli Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Francia e Spagna.

Oltre al supporto alla registrazione, le aziende presenti nella vetrina Made in Italy di Amazon beneficeranno per 18 mesi di un flusso aggiuntivo di traffico generato dalle campagne di pubblicità digitale finanziate da ICE, senza costi aggiuntivi rispetto alle tariffe applicabili ai servizi di vendita su Amazon.

La scadenza per le adesioni è fissata al 15 luglio 2019. Per dettagli, requisiti di adesione e contatti, consultare la circolare allegata e www.ice.it/it/amazon.

Ultima modifica: Mercoledì 22 Maggio 2019
Lunedì 25 Marzo 2019

Nuovo nome per la ex Repubblica jugoslava di Macedonia

Come meglio specificato nella nota del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, per riferirsi a tale Paese in qualsiasi contesto ufficiale non possono più essere utilizzati, neanche in forma tradotta, i termini “Macedonia”, “Republic of Macedonia”, “FYR of Macedonia”, “FYR Macedonia”, così come “the former Yugoslav Republic of Macedonia” (in italiano “Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia”), né l’acronimo “FYROM”.

Si invitano pertanto le imprese a non utilizzare più tali denominazioni, in particolare nella compilazione di certificati di origine e di documenti da vidimare.

Ultima modifica: Lunedì 20 Maggio 2019
Lunedì 25 Febbraio 2019

Prepararsi alla Brexit senza accordo: le indicazioni dell’UE

In assenza di un accordo di recesso, che istituirebbe un periodo di transizione fino alla fine del 2020 con possibilità di una proroga, a partire dal prossimo 30 marzo il Regno Unito sarà trattato  a fini doganali e fiscali come un Paese extra-UE, le cui relazioni commerciali saranno disciplinate dalle norme generali dell'Organizzazione Mondiale per il Commercio, senza l'applicazione di preferenze.

In questa prospettiva, che si fa ogni giorno più concreta, è urgente che le imprese europee che vendono o acquistano beni o servizi al Regno Unito o che lì movimentano merci si preparino.

La Commissione Europea ha quindi predisposto un elenco di consigli e raccomandazioni pratiche, una "Brexit checklist for traders" e una "Brexit customs guide for businesses".

Anche l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha pubblicato la notizia dal titolo Info Brexit.

Per eventuali chiarimenti, è possibile contattare lo sportello LombardiaPoint della Camera di commercio di Bergamo.

Ultima modifica: Lunedì 20 Maggio 2019
Venerdì 1 Febbraio 2019

In vigore il regime preferenziale con il Giappone

Dal primo febbraio 2019 è in vigore l’EPA, l'Accordo di Partenariato Economico tra l'Unione Europea e il Giappone, che mira all’incremento degli scambi e degli investimenti tra i due territori.

Una parte importante dell’accordo è dedicata all'origine delle merci e al relativo trattamento preferenziale. In particolare, le imprese comunitarie che intendono esportare in Giappone usufruendo dei vantaggi dell’EPA devono preventivamente iscriversi nel sistema REX (Registered Exporters), presentando all’Ufficio delle Dogane territorialmente competente il modulo di domanda 22-06 BIS contenuto nel Regolamento (UE) 2018/604, e ottenere il relativo codice identificativo, in modo da poter autocertificare l’origine preferenziale UE della merce da esportare.

Sono esentate dalla registrazione le imprese che effettuano spedizioni di importo inferiore a 6.000 euro. La registrazione REX è valida automaticamente per tutti gli accordi che la prevedono, quindi chi sia già in possesso del numero REX – già in uso negli scambi preferenziali con i Paesi PGS e con il Canada – può utilizzarlo anche nei rapporti commerciali con il Giappone, sempre che le voci doganali e la regola di origine preferenziale siano le medesime.

Il numero REX va riportato nella dichiarazione di origine preferenziale, che deve essere redatta dall'esportatore secondo il testo previsto dall'accordo all'Annesso 3D o, in alternativa, dall'importatore giapponese, che se ne assume, ovviamente, la responsabilità; in tal caso, il numero REX non è necessario.

La dichiarazione può essere riferita a un'unica spedizione o a spedizioni multiple di prodotti identici con riferimento a un arco temporale non superiore a 12 mesi. L’attestazione ha una validità di 12 mesi dalla data di emissione, può riguardare una singola spedizione o spedizioni multiple di prodotti identici e deve riportare la data di rilascio, la data di inizio validità (mai anteriore alla data di rilascio) e la data di fine validità (massimo 12 mesi dalla data di inizio validità).

Per quanto riguarda le importazioni dal Giappone, il beneficio della preferenzialità viene richiesto allegando alla dichiarazione doganale di importazione la dichiarazione di origine rilasciata dall’esportatore giapponese. In vista dell'approssimarsi dell'applicazione dell'accordo, l'Agenzia delle Dogane ha fornito le istruzioni operative per l’applicazione dell’EPA con la circolare 22 gennaio 2019, n. 1 (ved. allegato).

Per maggiori informazioni, rivolgersi alla Dogana competente.

Ultima modifica: Venerdì 1 Febbraio 2019
Lunedì 28 Gennaio 2019

Padiglione Italia a Expo Dubai 2020

Il commissariato generale di sezione per l'Italia a Expo2020 Dubai ha pubblicato un avviso di selezione per la ricerca di partner e sponsor del Padiglione Italia.

Gli interessati devono far pervenire a ICE il modulo di partecipazione entro il prossimo 10 febbraio 2019. Per ulteriori informazioni o chiarimenti scrivere a expo2020@ice.it

Ultima modifica: Martedì 29 Gennaio 2019
Lunedì 10 Dicembre 2018

Opportunità di investimento in Serbia

Regione Lombardia, in collaborazione con la Camera di commercio e industria della Serbia e Unioncamere Lombardia, organizza un workshop dedicato alle opportunità di investimento in Serbia per le imprese lombarde. L'evento si terrà a Milano martedì 11 dicembre alle ore 14.30 presso Palazzo Lombardia (Piazza Città di Lombardia, 1).

La partecipazione è gratuita previa iscrizione all'indirizzo ricercainnovazione@regione.lombardia.it.

Vai al Dettaglio Evento.

Ultima modifica: Mercoledì 9 Gennaio 2019
Lunedì 26 Novembre 2018

Germania: nuovi obblighi sugli imballaggi

Il 1° gennaio 2019 entra in vigore la modifica della legge tedesca sugli imballaggi.

Tutti coloro che immettono sul mercato tedesco merce imballata devono registrarsi preventivamente presso il registro elettronico LUCID e comunicare i dati relativi agli imballaggi commercializzati, non solo al sistema duale di smaltimento prescelto, ma anche al registro.

In caso di mancato rispetto sono previste sanzioni pecuniarie e il rischio di incorrere nel divieto di commercializzare i prodotti imballati su tutto il territorio tedesco.

Per eventuali chiarimenti è possibile rivolgersi alla Camera di commercio Italo Tedesca o all'ufficio Ice di Berlino.

 

 
Ultima modifica: Mercoledì 9 Gennaio 2019