Energia elettrica, gas e sistema idrico

A partire dal 1° gennaio 2017 è stato introdotto il tentativo obbligatorio di conciliazione, quale condizione di procedibilità, per le controversie con gli operatori di energia elettrica e gas. I clienti, prima di rivolgersi al giudice, dovranno pertanto esperire il tentativo di conciliazione presso un ente accreditato che dispone di conciliatori esperti e specificamente formati sul tema dell'energia.

Il servizio di conciliazione della Camera di commercio di Bergamo ha aderito con la deliberazione camerale n. 149 del 14/12/2017 alla convenzione (pdf) tra l'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico e Unioncamere per la gestione delle procedure obbligatorie di conciliazione nelle relative materie definita il 29 dicembre 2016.

Avvio della procedura

Il soggetto interessato presenta domanda alla segreteria del servizio di conciliazione come riportato alla pagina Come avviare una mediazione.

Tariffe e modalità di pagamento

Le indennità di mediazione sono consultabili alla pagina Tariffe e modalità di pagamento.

Il procedimento di mediazione

L'iter del procedimento è consultabile alla pagina Il procedimento di mediazione.

Conciliatori esperti e specificamente formati

I mediatori nominabili per le controversie con gli operatori di energia elettrica e gas hanno frequentato un corso di formazione obbligatorio di 14 ore e sono aggiornati ogni 2 anni con un corso di 10 ore. I conciliatori di questo Organismo di mediazione in possesso dei requisiti previsti sono i seguenti professionisti:

  • ing. Luigi Bove
  • avv. Alessandra Calegari
  • avv. Michele Camolese
  • ing. Francesco Gentile
  • dott. Alfonso Lanfranconi
  • avv. Federico Luciani
  • avv. Paolo Savoldi
Ultima modifica: Lunedì 14 Gennaio 2019