Banca dati nazionale dei certificati di origine

Che cosa è

Chiunque, in Italia o all’estero, sia in possesso di un certificato di origine rilasciato da una Camera di Commercio italiana, può verificarne in modo molto semplice l'autenticità, confrontando le informazioni riportate sul documento con quelle estraibili dalla Banca Dati Nazionale dei certificati di origine.

Oltre a garantire una maggior tutela agli operatori economici, riducendo i rischi di contraffazione dei certificati di origine e di contestazione da parte dei destinatari esteri, il data base contribuirà probabilmente ad agevolare il superamento nel prossimo futuro delle resistenze dei Paesi più conservatori rispetto ai timbri a stampa e soprattutto al certificato di origine totalmente elettronico.

Al fine di tutelare il segreto commerciale degli operatori solo chi è in possesso del QR code o del codice di sicurezza riportati sul certificato di origine può accedere ai dati del documento.

Cosa fare

La verifica dei dati può essere effettuata in due modi:

  • da cellulare: è sufficiente inquadrare il QR code attraverso una app per il QR reader (alcuni dispositivi hanno questa funzionalità integrata nella fotocamera). Sarà proposto il link di accesso al certificato di origine, cliccato il quale si aprirà la pagina di dettaglio contenente i tutti i dati del certificato;
  • online: è sufficiente collegarsi al sito per la verifica e digitare il numero seriale e il codice di sicurezza riportati sul certificato di origine.

Il servizio è disponibile in italiano e in inglese.

Ultima modifica: Mercoledì 2 Dicembre 2020